questa l’ho già Letta

play this post

letta_letta

Non è vero che Gianni ed Enrico Letta sono zio e nipote: sono gemelli.

Gianni è fedele, cordiale, intelligente, sobrio, grande mediatore e piace persino a sinistra.

Enrico è fedele, cordiale, intelligente, sobrio, grande mediatore e piace persino a destra.

Gianni è stato il Richelieu di Berlusconi, Enrico è stato il Mazarino di Prodi.

Gianni ha ceduto a Enrico l’incarico di sottosegretario alla presidenza del Consiglio nel 2006,quando si passò dal terzo governo Berlusconi al secondo governo Prodi,

e da Enrico la riprese nel 2008, quando si passò dal secondo governo Prodi al quarto governo Berlusconi,

una vita trascorsa a baciarsi sulle guance a ogni passaggio di consegne,

tre lustri abbondanti nel corso dei quali l’Italia ha sempre avuto un Letta al governo.

Così  scriveva su La Stampa, in una data profetica, 11-11-11, Mattia Feltri, a sua volta figlio d’arte (Vittorio Feltri).

Politici, giornalisti, avvocati, dentisti, fotografi, attori, calciatori: ormai in Italia le libere professioni, o anche solo un impiego, sono esclusivamente per figli o nipoti d’arte,

cosicché per equilibrare il sistema la libera professione per eccellenza, la disoccupazione,

è riservata quasi esclusivamente ai figli dei lavoratori,

e sempre più figli di papà trovano ingiusto non poter realizzare la propria profonda aspirazione a non lavorare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>