nulla dies sine linea

play this post

ApelleTepolo

Nulla dies sine linea

Apelles picturae graecus magister dixit

hac sententia intelligenda est sicut monitus

ad  cotidie non interrupta esse  artis opera in fieri

usque perfecta est

Nessun giorno senza (aggiungere) un tratto,

disse il grande pittore greco Apelle;

questa frase è da intendersi come un monito quotidiano

a non interrompere l’opera d’arte in lavorazione

fino a quando non sia “perfetta” (compiuta, finita).

(la frase di Apelle, il più grande pittore greco, autore del ritratto di Alessandro,

è riferita da Plinio il Vecchio in Naturalis Historia, Liber XXXV.

“Nulla dies sine linea”, per estensione “ogni giorno un passo avanti”,  è diventata il motto dell’impegno quotidiano nella realizzazione di un’impresa destinata a durare.

Per ironia della storia, e della sorte, nessuna delle opere di Apelle è giunta a noi.

Imago: G.B Tiepolo, Alessandro e Campaspe nello studio di Apelle, 1725,

Museum of Fine Arts, Montreal)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>