egens et agens

play this post

PhilippMelanchthon

ecclesiae duces saepe narcisi fuerunt

blanditi et prave excitati ab eorum adulatoribus

curia pontificatus lepra est

videt et curat vaticanii lucra qua adhuc pluris mondana sunt

Istam speciem dissentio et tota agem eam mutandam

cum ad clericalem adsum clericadversus mox fio

clericalium nihil pertinet  ad christianam religionem

perfecta ecclesia christiana egens et agens est

I capi della chiesa spesso sono stati narcisi, lusingati e malamente eccitati dai loro cortigiani.

La corte è la lebbra del papato. Vede e cura gli interessi del Vaticano, che sono ancora, in gran parte, interessi temporali. Non condivido questa visione e farò di tutto per cambiarla.  

Quando ho di fronte un clericale divento anticlericale di botto.  Il clericalismo non dovrebbe aver niente a che vedere con il cristianesimo. l’ideale del cristianesimo  è una Chiesa missionaria e povera.

(Papa Francesco, intervistato da Scalfari,

traduzione in latino by Leone XIV,

imago: Lucas Cranach il Vecchio, ritratto di Filippo Melantone,  

Filippe Melantone, il cosiddetto evangelista di Lutero, è l’autore e traduttore della Confessione Augustea, il testo base dei Luterani, presentata all’imperatore Carlo V alle Dieta di Augusta nel 1530) 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>