Bg 2019 ruota immagine

play this post

BG2019pianoBBred

meno male, bocciata la Bg2019 della lobby totem-team,

il comunicato ufficiale, scorrettamente, dice testualmente: “Bergamo e il suo territorio ha dato prova di grande creatività e progettualità” e infine “grazie a tutti”.

vox populi: grazie un cazzo, adesso ci ridate i soldi, e portate via i totem alla svelta

è il momento della rivolta, ruota immagine,

scatta il pianoB, adesso gliela facciamo noi la città della cultura

MANIFESTO 2019 pianoB

concetto (concept)

La cultura non è un titolo, un business, una lobby o un bene di lusso,

ma un’arma di costruzione di massa, pericolosa, esplosiva,

che richiede grande coraggio, sacrificio, preparazione, umiltà e follia,

perchè il vero lavoro dell’artista e dell’intellettuale consiste

nel sovvertire e ricreare il mondo rappresentandolo,

e con ciò servire il popolo, prospettando il futuro.

La vera cultura è una scossa rigeneratrice.

La sua capitale, l’epicentro di un terremoto.

progetto  (project)

il progetto ufficiale Bg2019 affidato a una lobby-team internazionale  è spudoratamente un’operazione politico-finanziaria finalizzata ad acquisire un “titolo” da sfruttare per attrarre finanziamenti per grandi opere e nutrire così l’asfittica economia pubblico-privata locale.

Sovvenzionare un’economia stagnante è una scelta miope, limitata.

Al progetto ufficiale manca la forza, l’idea, la visione, ma anche la conoscenza  del prodotto, la città, e del suo valore, la cultura.

Per loro città della cultura vuol dire piantare tanti cartelli marron e mettere la faccia di un pittore di madonne sui menù dei ristoranti.

Vogliamo elaborare un progetto alternativo, vero, concreto, condiviso, basato sulle idee e il lavoro della cultura, e non sullo sperpero di budget pubblici a beneficio di lobby private.

Il piano B è il vero progetto per portare realmente la città di Bergamo ad essere un nuovo modello di città d’arte sostenibile.

avvertenza (advertising)

Il patrimonio culturale non è una risorsa statica: solo rinnovandolo lo si può conservare. Il “gioiello” città alta necessita di un vero humus culturale in uno scenario liberato dalle auto e dall’asfalto.

Immaginiamo una città esemplare per sostenibilità ambientale e vitalità culturale del tessuto urbano e umano.

Riprendiamoci la nostra città,  prima che ne facciano una puttana di lusso.

Il pianoB prevede 5 aree d’intervento/progetti/iniziative  in 5 anni:

1 Bergomum  – valoriz. opere architettura storica, mura, arena, rocca

2 Berghumus  – coltivazione artisti nel cuore e nei borghi della città

3 Bergheimat  – creazione continua nuove opere d’arte per la città

4 Bergheimer – dignità di veri monumenti per le icone della città

5 Bergomens – infrastrutture ambientali, accessibilità, cintura verde

> prendi parte al pianoB – scrivi a info@calepiopress.it

>il testo integrale pianoB proxima editio su www.calepiopress.it  e su CTRL magazine n.45

> weblografia Calepio Press 2013 su Bergamo2019:

http://calepiopress.it/2013/06/04/bergamo-commedia-dellassurdo/

http://calepiopress.it/2013/06/12/il-curriculum-della-olivares/

http://calepiopress.it/2013/07/01/il-senso-di-bruni-per-la-bergamo-bene/

http://calepiopress.it/2013/06/06/bergamo2019-adv-revolver/

http://calepiopress.it/2013/07/04/fissiamo-un-incontro/

http://calepiopress.it/2013/10/18/claudia-chicca-e-milly/

http://calepiopress.it/2013/04/24/manifesto-doppio-della-cultura-di-massa-e-di-potere/

http://calepiopress.it/2013/04/11/tra-alt-e-bas/

http://calepiopress.it/2013/06/06/larena-romana-sotto-il-seminario-di-bergamo/

http://calepiopress.it/2013/03/13/io-sui-totem-ci-piscio/

http://calepiopress.it/2013/06/14/un-tot-al-totem/

http://calepiopress.it/2013/10/28/meno-totem-e-piu-palle/

http://calepiopress.it/2013/10/28/adv-2019/

> weblografia Calepio Press 2013 sui grandi personaggi di Bergamo:

http://calepiopress.it/2013/03/14/bel-trami/

http://calepiopress.it/2013/05/21/unimpresa-da-nullo/

http://calepiopress.it/2013/06/20/la-palestinese-scomparsa-in-curia/

http://calepiopress.it/2013/06/10/nemo-propheta-in-patria/

http://calepiopress.it/2013/07/26/che-razza-di-colleoni/

http://calepiopress.it/2013/09/26/la-mossa-del-cavallo/

http://calepiopress.it/2013/10/14/snoopy-vs-berghem-gnorantu/

 

 

2 thoughts on “Bg 2019 ruota immagine

  1. cominciamo a domandarci come vengono trattate le biblioteche del sistema bibliotecario urbano, un tempo gioiello del territorio e ora manifestamente solo un peso per l’amministrazione. e di come al loro interno ci siano lavoratori -non dipendenti comunali, perchè i concorsi si fanno solo per i vigili urbani, non per i bibliotecari- ampiamente sfruttati in barba alla loro indispensabilità, ormai da dieci anni.

  2. Un trafiletto pubblicato pochi mesi fa da una testata locale (La Rassegna): “a Bergamo sono stati tagliati i fondi per permettere ai centri socio culturali, ossia agli avamposti culturali nei quartieri meno chic, di comprare dei libri da dare in prestito e in lettura agli abitanti. Poche centinaia di euro: mica cifre da paura. Insomma, nella capitale europea della cultura in pectore non si trovano mille euro per dare da leggere a pensionati e studenti delle periferie”. Ecco cosa c’è dietro la pagliacciata della capitale della cultura:
    si tagliano 700 euro (settecento) alle biblioteche di periferia, e si regalano 700.000 euro (settecentomila) alla moglie di un super-banchiere (e al conto si potrebbero aggiungere i 300.000 del risarcimento al suo predecessore!).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>