magut docet

play this post

magut

sappiate avere torto, il mondo è pieno di gente che ha ragione, per questo marcisce

così il vecchio monsignore, citando Celine, commenta la bocciatura di Bg2019,

poi aggiunge: questa è la città dei magut, bisognava iniziare proprio da lì,

dalla parola magut, parola erroneamente ritenuta dialettale

a indicare spregiativamente la bassa manovalanza:

magut è in realtà parola latina, mag-ut, abbreviazione di “magister ut”,

“in qualità di maestro”, usata a indicare i capimastri nei registri nella fabbrica del Duomo di Milano, che erano in maggior parte bergamaschi, e quindi divenuta sinonimo di “muratore bergamasco”,

il magut  è dunque un “magister”, cioè uno che sa e fa di più (mag-),

contrapposto al “minister”, il ministro, cioè uno che deve sapere e fare il minimo (min-),

e dunque, il vero spregiativo non dovrebbe essere magut (come un maestro)

ma minut, “come un ministro”.

photo by MB/bamboostudio

 

3 thoughts on “magut docet

  1. Boh, questo genere di giochi etimologici non mi ha mai convinto molto, per dirne una, secondo lo stesso ragionamento “negro” non dovrebbe essere considerata una parola offensiva dal momento che le sue origini -probabilmente medievali- non contemplano l’uso dispregiativo del termine, ma in fin dei conti quello è il significato che la maggior parte della gente intende dando del “negro” ad una persona di colore…. si potrebbe tagliar la testa al toro e chiedere che ne pensano direttamente ad una di quelle gang di ragazzini di colore che girano in stazione autolinee.

    Allo stesso modo, la parola “magut” è entrata a far parte del nostro dialetto per indicare in senso bonario, ma a volte sminuente quando non proprio dispregiativo, i muratori… scomodare il latino per scovare le nobili origini della parola non trasferirà in alcun modo queste qualità anche alle persone a cui si riferisce..

  2. “scomodare” il latino? tu manchi di ragionamento, Daniele! dovresti lavorar più di braccia per farti arrivare e circolare il sangue al cervello…te lo dice un manovale negro

    • Le braccia le ho fatte lavorare ma il senso di questo commento mi rimane oscuro… cos’è che rode? Il fatto che ho dato delle capre ai magutti bergamaschi? Pota a iè di gran cavrù!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>