le mani e la terra

play this post

6767649-ceramiche-artigianato-vasaio-questa-mani-lavorando-argilla-rossa

Questi ragazzi sanno fare tutto col dito, col telefonino, con le app, ma senza l’energia, con le mani, non sanno fare niente,

i ragazzi vogliono roba di plastica, elettronica, la terra non gli dice niente, non hanno nemmeno i piedi per terra, figurati metterci le mani.

La prima volta che ho messo le mani nella terra ci sono nato,

mio nonno era ceramista, mio padre sculture, io sono vasaio,

ho imparato, ho anche insegnato, ceramica, tornio,

adesso ti dico che non funziona più, la gente non ne vuole più,

il mio primo vaso è stato fantastico, cominciato col tornio a pedale, a spinta, adesso usano quello elettrico, ma la tecnica vera è a pedale,

nessuno mi sta dietro al tornio a pedale, sono veramente bravo, posso sfidare chiunque,

qualsiasi cosa facevo, potevo creare albarelli da farmacia perfetti, oppure si facevano delle stufe, la ceramica è incredibile, il segreto è l’impasto della terra, con le mani,

perchè se lasci dentro le bolle è finita, quando usi l’argilla senti il mondo in mano, perché puoi modellare quello che vuoi, io lo modello , io lo faccio, tu mi dici fammi questo, io lo faccio, vuoi una biscottiera con due animaletti, sopra, facciamoli, quello che vuoi, ti dò il mondo, io ti faccio tutto, dal precolombiano al bauhaus, la ceramica è la creatività totale.

Ti rifaccio da capo il vecchio salvadanaio, maialino, ippopotamo, quello vero, che devi spaccarlo per aprirlo, se vuoi.

Ho avuto la bottega, poi l’ho mollata, la cosa è cambiata davvero dieci anni fa, oggi è tutto cambiato.

Fare altro non posso, devo fare quello, creare con la terra, è il mio mestiere.

Però quando ho cominciato a insegnare ho cambiato la vita ai miei allievi, mi hanno ringraziato, ”sei un angelo” mi hanno detto, l’hanno capito, un pezzo unico ti permette di esprimerti, ti riporta alle basi della vita, creare con le tue mani.

(racconto tratto da “Shakespeare in Elav” published 2014 by Calepio Press -CTRL con contributo birrificio Elav, storie raccolte in modalità Pub Writer davanti a una birra) 

One thought on “le mani e la terra

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>