Bergamough

play this post

UniOfBg

c’è qualcosa che non funziona nella Bergamo Experience, e rende poco credibili eventi come il Donizetti Pride e il Palma Shopping Tour,

si tratta di una parola fuori luogo, ricorrente, che troviamo nello slogan ufficiale – Bergamo Italian Masterpiece – ma anche nel forum Bergamo Pubblic Space, nell’iniziativa Bergamo Cashless City, nel progetto Bergamo 2035 Smart City e perfino nell’ente promotore, la University of Bergamo;

questa parola fuori luogo, stonata, è la parola Bergamo: tutti gli slogan citati vengono ridicolizzati da questa parola italianizzante, provincializzante;

per cui, a parere degli esperti, il problema potrebbe essere risolto solo con una scelta coraggiosa, una mutazione grafologica, da Bergamo a Bergamough,

una grafia più importante, per un risultato linguisticamente coerente;

la pronuncia non si discosterebbe dall’attuale, se non per un finale più corposo e rotondo, in grado di dare alla città una suggestione e un sound nobile, internazionale, simile a Marlboro, contrazione moderna dell’originario Marlborough,

sicché tra 20 o 30 anni, quando tutti avranno imparato a dire Bergamough, potremo fare come la Marlboro, e lanciare la versione alleggerita, Bergamo Light, la città che si è fumata il cervello.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>