Gori admin Percassi edit Ubi leasing CL sharing

play this post

viacrucis

“sosterremo Gori convintamente e concretamente poiché lo riteniamo portatore di valori e priorità compatibili e complementari ai nostri”.

Sembra un discorso dell’onorevole “albanese” Cettola Qualunque, e invece incredibilmente è il comunicato stampa diffuso dai Popolari per l’Italia per presentare la lista Moderati per Gori.

Il presidente dei Popolari per l’Italia è l’ex ministro della difesa, Mario Mauro, leader di Comunione e Liberazione.

Nel comunicato si dice anche: “Ci riconosciamo in principi come quello della legalità e della sussidiarietà” “Principi che non sono solo parole vuote ma che necessitanodi comportamenti conseguenti”. 

(ogni riferimento a quello che sta uscendo su Expo e CL viene spontaneo)

E ancora: “grazie al forte, presente e discreto impegno dell’On. Gregorio Gitti, il movimento ha individuato in Giorgio Gori un buon candidato Sindaco moderato”

L’on. Gitti, figlio dell’ex  on. democristiano Tarcisio Gitti, è il marito di Francesca Bazoli, figlia del banchiere Giovanni Bazoli, Presidente di Intesasanpaolo, il più importante gruppo bancario in Italia, in questi giorni indagato per i leasing “friends” UBI banca.

Questo Gitti junior sponsor di Gori è presidente di 4 società UBI banca: Ubi Finance 2, Ubi Finance 3, Lombarda Lease Finance e 24/7 Finance.  Queste società  si occupano di cartolarizzare i crediti di emanazione Ubi Banca.

Il giovane Gitti è anche nel CdA di Alitalia, dove è appena entrato il senior Percassi come nuovo socio con 15 milioni (con un finanziamento avuto da Intesa, cioè da Bazoli, il suocero di Gitti),

Percassi inoltre diventerà editore di una nuova testata on line che si chiamerà BergamoPost, e avrà come direttore l’ex direttore de L’Eco di Bergamo, Ettore Ongis, da sempre apostolo di Comunione e Liberazione a Bergamo (attualmente: presidente del gruppo Imiberg, scuole cattoliche).

Lo so, sembrano trame di un romanzo di serie b, e invece è il backstage lobbystico di una città di serie b come bergamo.

Capito tutto? No? Allora sveliamo anche l’ultimo tassello:

Chi figura insieme a Percassi (finanziato da Bazoli-Intesa-CL) tra i soci fondatori di questo BergamoPost, diretto dal CL Ongis?

Dai che lo sai: il ragazzo sempre stato di sinistra, Giorgio Gori. Fine del viaggio.

Come ti senti dopo la lettura di questo post? Pensi di iscriverti al gruppo facebook “BergamoPost de merda”?

Gori – Bazoli/Gitti – Percassi sembra proprio una cordata politica-finanza-informazione, nemmeno troppo occulta, per mettere le mani sulla città: le mani di Comunione e Liberazione.

Mattei diceva: uso i partiti politici come fossero dei taxi. Comunione  e Liberazione sta facendo la stessa cosa (e il taxi è in leasing).

A tre giorni dal voto sarà molto difficile per Gori, dopo la “veranda abusiva”, smantellare la “tettoia aberrante” di CL sotto la quale si è infilato, o si è lasciato infilare,

difficile rinnegare o scaricare sostenitori come Gitti, finanziatori come Bazoli e soci come Percassi,

più facile che l’elettorato di sinistra scarichi Gori.

Nel qual caso, ne vedremo delle belle.

(photo: la processione via crucis in città alta, organizzata da CL)

6 thoughts on “Gori admin Percassi edit Ubi leasing CL sharing

  1. Paraculi – e solo perché sono un moderato (?!) – degni di una BergamoPost mortem.
    Leggere queste cose di prima mattina fa venire una nausea che ti resta addosso tutto il giorno.
    Vaffanculo.

    • please teo do not verbaccia nec ingiurias ad personam
      > questo sito dispone di un censor automatico che pubblica questo annuncio ogniqualvolta vengano postate espressioni come vaffanculo pezzo di merda figlio di troia vacca di tua madre et similaria compresi i riferimenti teologici a cane, porco, etc
      sono ammesse come interiezioni la parole cazzo figa culo troia bastardo
      stiamo valutando su dio povero
      Leone il Censore

      • Chiedo scusa, l’acidità di stomaco mattutina procura reflussi biliari all’educazione.
        Comunque, a proposito di censori, uno ben noto ha detto: Tene rem, verba sequentur.

        Infine, dio povero è superato: in momenti di crisi è più opportuno io povero!

  2. Caro leone mi spiace che anche tu sia svivolato sulla buccia di banana…

    Ti riporto ciò che ho scritto in merito direttamente a Zenoni…

    Caro Marcello,

    mi sono stupito quando ho letto questa lettera/nota su Bergamonews.
    Mi sono stupito perchè mi sono subito chiesto, conoscendo e apprezzando diversi di voi (anche te, anche se ci conosciamo poco e da poco), perché il Movimento 5 Stelle di Bergamo e il suo candidato Sindaco invece che approfittare dello spazio concesso dai media per far conoscere i propri punti di programma (che ho letto e che contiene molte cose che condivido), si rifugia (goffamente se me lo permetti), in perfetto “stile-Lega”, nel dossieraggio…. e perfino imperfetto, confuso e allusivo… Insomma un minestrone e, una caduta di stile.

    Anche se per qualcuno di voi questo è un limite, se non addirittura una colpa, posso dire di avere una conoscenza del panorama politico bergamasco abbastanza ampia e dettagliata e ti assicuro, non per prendere le difese di chicchessia ma per semplice onestà intellettuale, che gran parte delle cose da voi scritte (anche tra le righe) possono certo fare impressione ad un elettore distratto ma non certo a chi segue le vicende politiche nostrane con un minimo di attenzione.

    Per esempio Mario Mauro mi risulta essere uscito (i maligni dicono che è stato cacciato…) da CL alla vigilia delle ultime politiche, quando ha scelto di andare con MOnti e Scelta Civica. Lupi e Fomigoni mi risulta siano nel Nuovo Centro Destra (che non è nemmeno alleato nella compagine pro-Gori), Benedetto Bonomo per esempio non ha mai fatto parte né di CL e ne della CDO e così anche gli altri attivisti del gruppo/lista.

    Conosco bene la realtà dei Popolari per l’Italia e della lista Moderati per Gori e, per quanto io ne possa sapere (e ne so abbastanza per dirlo), né i promotori, né tantomeno i candidati fannno parte di Comunione e Liberazione e/o la Compagnia delle Opere…. fatto salvo il fatto che conosco gente onesta che ne fa parte, quindi anche in quel caso il nesso è debole. Allora anche tu, mi pare, lavori per delle Multinazionali del Petrolio… e se qualcuno si sentisse libero di darti del corrotto o altro? Non ti infastidiresti? Probabilmente quereleresti.

    Se volete (come del resto, nel mio piccolo, voglio anche io) cambiare l’Italia, Bergamo e con essa anche la politica, perché stufi di come vanno le cose, adottate almeno metodi diversi da quelli che ci hanno portato a tutto ciò. Quindi niente macchine del fango ma proposte, idee…. anche provocazioni. Se accettate un consiglio (pure gratis), non attaccate l’avversario ma le sue idee/proposte. Ponete le voste come alternativa. Non abbiamo bisogno di (altri) inquisitori.

    Nella vostra lettera unite fatti, persone e situazioni diverse tra loro e “tra le righe” alludete collegamenti e portate a conclusioni che non hanno un vero e proprio riscontro ingannando di fatto gli elettori. Ma ne avete bisogno? Avete gente di valore al vostro interno, donne e uomini (parlo di chi ho avuto modo di conoscere) puliti e con sane intenzioni. Parlate di loro e delle vostre idee. Perchè volete diventare come gli altri?

    Scusa se mi sono permesso…. nulla di personale…. è che ho il vizio di dire ciò che penso.

    In bocca al lupo.

    D

    • caro Daniele,
      io sarò scivolato, gori percassi e ongis non saranno la p2, ma la banana c’è, eccome, è marcia e puzza,
      gente come gitti e dichiarazioni come quelle dei popolari-cettola sono impresentabili,
      che facciano un nuovo giornale web e lo facciano dirigere a ongis ti sembra un segno di cambiamento?
      c’è dossieraggio e dossieraggio, sulla veranda ho difeso gori, sui rapporti con cl lo attacco: anche a me piace dire quel che penso,
      su cl e i partiti-taxi: non ti devi meravigliare che cl sia in + partiti, nn mi meravilgia che i moderati-pop appoggino gori, mi meraviglio che gori li abbia presi a bordo: che cosa portano, valori, voti? dici?
      sulle proposte positive, vedi Parco Montelungo, Sentiero delle Mura, Bergamo terrazza dell’umanità, per non dimenticare il ns Mensa te!
      Ongis sul web, ma dai!
      vale!

      • Ma Marcello Zenoni non é cugino di Stefano Zenoni consigliere comunale uscente e assistente del filociellino Gori?
        Perché se é così allora anche il Mov. 5 Strlle ha rapporti con i poteri forti oltre che con i petrolieri.
        E poi se di poteri forti dobbiamo parlare che diciamo di Tentorio. Lui non ha legami? I partiti che lo sostengono sí. E allora cosa facciamo, trasformiamo la campagna elettorale in uno speciale di un giorno in pretura?
        Se anche i 5 Stelle adottano i vecchi metodi allora non sono per niente il nuovo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>